18/02/2016
Festa in Piazza
Festa in Piazza


Feste di piazza le carte colorate gli sguardi sempre ben disposti a dolci ed aranciate. I capintesta con i distintivi sfavillanti si sbracciano come dannati solo per sentirsi più importanti. Sale sul palco il numero 24 della lista che per far presa sulla folla continua a ripetere: è ora di finirla adesso basta. Tutti d'accordo, e si può andare avanti e come previsto dal programma arrivano i cantanti. Adesso il turno di quello un po' introverso che mentre si esibisce stancamente pensa che è solo tempo perso. E tutto ad un tratto arriva l'attrazione la gente applaude nervosamente per mascherare un po' di delusione. Tutto è finito, si smonta il palco in fretta perché anche l'ultimo degli addetti ai lavori ha a casa qualcuno che l'aspetta. Restano sparsi disordinatamente i vuoti a perdere mentali abbandonati dalla gente.